Area PON-FSE
 

 


La rete che ha presentato il Progetto
 
Le Scuole - Istituti Comprensivi
       
Amalfi Positano Ravello  Tramonti
       
Enti locali - Comuni
       
Conca D.   M. Positano Praiano Tramonti
       
Enti non profit
 
Club per l'UNESCO di Amalfi
Circolo “Vivi la Natura” Legambiente Amalfi
Distretto turistico "Costa d'Amalfi"
Il Vescovado - Giornale on line
Rete Sviluppo Turistico Costa d'Amalfi
       
Associazioni coinvolte per il territorio di Tramonti
 
Acarbio Associazione Costiera Amalfitana
Riserva Biosfera
Figlino (borgo) da Favola
Circolo ANSPI S. Pietro Apostolo
Associazione Sportiva " Intramontes"
Ente Nazionale Protezione Animali
Tramonti "Nuovi Orizzonti"
 
Ecco alcuni dei 20 Moduli
I luoghi dell’amore: I giardini della Pellerina a Furore - IC 'G.Sasso' (I.C. Amalfi)
Positano e Praiano su Google MY Maps - (I.C. Positano)
“I rifiuti raccontano”… storie di materiali «rifiutati» e «riciclati» (I.C. Tramonti)
Alla scoperta della baia di capo di Conca-grotta dello smeraldo-  (I.C. Amalfi)
Mani che lavorano: l’arte di intrecciare i cesti di paglia - (I.C. Tramonti)
I custodi della bellezza costiera: il sistema delle Torri di Praiano (I.C. Positano)
'Quaderni digitali” laboratorio di digital Storytelling e Videomaking su percorsi ambientali : sulle orme dei Pellegrini verso un antico eremo-il Santuario dell’Avvocata - I.C. Tramonti
Tutela&ambiente in diretta radio - (I.C. Tramonti)

Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico... AL VIA

Un'occasione UNICA
Ecco una sintesi dei 20 moduli

"Itinerari Digitali in Costa d’Amalfi: alla scoperta del patrimonio Unesco”,
il MIUR ammette il progetto del nostro Istituto come Capofila di RETE
Istituti Comprensivi di Amalfi, Positano, Ravello-Scala e Tramonti
finanziamento di  € 119.194,00


Il Miur, il Ministero dell'Istruzione, dell' Università e della Ricerca, ha pubblicato le graduatorie di approvazione e pubblicazione graduatorie regionali delle proposte progettuali degli Istituti scolastici per il potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico (PON FSE 2014-2020).

Nelle graduatorie, su 77 reti costituite da istituti scolastici della Campania, l'Istituto Comprensivo "Giovanni Pascoli" di Tramonti, guidato dalla dirigente scolastica Luisa Patrizia Milo, si è posizionato al 30esimo posto come capofila della Rete costituita dagli Istituti Comprensivi di Amalfi, Positano e Ravello, dai Comuni di Conca dei Marini, Positano, Praiano e Tramonti, dal Club per l'Unesco di Amalfi, dalle Associazioni Distretto Turistico Costa d'Amalfi, Rete Sviluppo turistico Costa d'Amalfi e Legambiente Circolo di Amalfi con Il Vescovado, il giornale Costa d'Amalfi.

Una rete fortemente voluta dai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di Amalfi, Positano, Ravello e Tramonti, i professori Aniello Milo, Stefania Astarita e Luisa Patrizia Milo, che insieme hanno elaborato il progetto, poi condiviso da Comuni e Associazioni, dal titol;"Itinerari Digitali in Costa d'Amalfi: alla scoperta del patrimonio Unesco".

La proposta progettuale, con una metodologia didattica innovativa di carattere sperimentale e interattivo, basata su percorsi laboratoriali e sull'utilizzo adeguato della strumentazione digitale, si pone l'obbiettivo di educare, attraverso l'arte, la storia e il paesaggio, ad un'etica collettiva volta ai principi del bene comune, della sua conoscenza, della sua scoperta, della sua tutela e salvaguardia. La partnership è composta da soggetti che vivono quotidianamente immersi in un contesto ricchissimo di storia, arte, cultura e natura che pertanto offre il fianco ad una formazione mirata alla conoscenza valorizzazione, tutela e salvaguardia del patrimonio artistico-culturale e paesaggistico.

I Dirigenti della Rete intendono promuovere una serie di attività scolastiche ed extrascolastiche al fine di stimolare negli studenti e nelle studentesse la capacità di vedere con occhi nuovi il proprio territorio e vivere in modo più armonico le relazioni umane che esso produce. L'acquisizione progressiva di consapevolezza per il valore dell'ambiente e dei beni non escludibili, naturali ed artistici, aumenta la responsabilità che i cittadini di domani dovranno sentire verso di essi, poiché la qualità della vita di tutti è influenzata dall'ambiente medesimo.

Si prevedono ampie ricadute territoriali dei percorsi progettuali, grazie all'interscambio delle conoscenze sviluppate sinergicamente tra amministrazioni locali, Istituzioni Scolastiche, la società civile e gli altri attori coinvolti.